Attentato di Nassiriya, gigli in ricordo dei caduti in Iraq

0

(Meridiana Notizie) Roma, 12 novembre 2015 – Erano le ore 10.40 ora locale (in Italia le 8.40) del 2003, quando un camion cisterna pieno di esplosivo, guidato da 2 kamikaze, scoppia davanti la base militare “Maestrale” a Nassiriya. L’attentato provoca 28 morti: di questi 19 sono italiani.

Il contingente italiano colpito faceva parte della missione “Antica Babilonia”, impegnato in operazioni di peacekeeping. Si tratta quindi di intervenire con attività di ricostruzione, aiuto alla popolazione, soprattutto per quanto riguarda l‘approvvigionamento di cibo e di acqua, mantenimento dell’ordine pubblico e, non meno importante, di addestramento della nuova polizia locale.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.