Attentati terroristici di Parigi. Francia bombarda Raqqa, “capitale” dell’ISIS in Siria

0

(Meridiana Notizie) Roma, 16 novembre 2015 – Gli attentati terroristici che un gruppo di jihadisti ha sferrato la sera del 13 novembre a Parigi, provocando la morte di 129 persone, hanno trovato subito la risposta militare della Francia, che ieri ha dato inizio a una serie di attacchi aerei sulla città di Raqqa, considerata la capitale dello “Stato Islamico” in Siria.

Come riporta il canale televisivo francese “France 24”, l’inizio dell’operazione militare è stato confermato anche dal Ministero della Difesa francese, il quale ha precisato che i primi bombardamenti sono stati eseguiti da dieci caccia partiti in contemporanea dagli Emirati Arabi e dalla Giordania e che hanno lanciato venti bombe su Raqqa (http://www.france24.com/en/20151115-french-jets-pound-group-stronghold-syria).

Stando a tale comunicato si viene inoltre a sapere che con questi primi raid sono stati già colpiti un centro di comando dell’ISIS, un deposito di munizioni, un centro di reclutamento e un altro di addestramento per combattenti jihadisti. Inoltre, come conferma anche il giornale americano “The Wall Street Journal”, le azioni militari sono state condotte in coordinamento con le forze armate degli Stati Uniti d’America, che a quanto pare hanno condiviso diverse informazioni di intelligence sulle postazioni dell’ISIS in Siria e in Irak (http://www.wsj.com/articles/french-police-identify-one-of-assailants-in-paris-attacks-1447578692).

La minaccia terroristica e la suddetta operazione militare franco-statunitense sono stati materia di discussione al G20 di Antalya in Turchia, dove i capi dei 20 paesi più economicamente influenti del mondo hanno condannato fermamente gli attentati terroristici di Parigi ritenendoli un “inaccettabile affronto contro tutta l’umanità”. Essi hanno altresì dichiarato di essere intenzionati a controbattere congiuntamente alla violenza armata del fanatismo di matrice islamista, cercando in particolare di sottrarre ai terroristi l’uso di risorse tecnologiche e finanziarie.

Patrizio Marrone

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.