Inaugurata la Porta Santa nel nuovo Ostello della Caritas di Termini

0

(Meridiana Notizie) Roma, 10 dicembre 2015 – Tre occhi vigilano la nuova Porta Santa dell’Ostello Caritas a Termini. Si tratta dello sguardo incrociato dell’opera dell’artista padre Marko Ivan Rupnik, incaricato da Papa Francesco di decorare la nuova Porta Santa allestita nel centro Caritas della stazione Termini a Roma.

A due giorni dall’apertura della Porta santa di San Pietro che ha segnato l’inizio del Giubileo della misericordia, i locali, messi a disposizione dal Gruppo Fs, sono stati inaugurati stamattina con il taglio di nastro e la benedizione da parte del cardinale vicario Agostino Vallini. “Qui c’è un miracolo, che sta nella cooperazione di tantissima gente. Diciamo così: siamo stati bravi. C’è stata una convergenza di buone volontà, qui abbiamo operato una reductio ad unum: chi mette i soldi e quindi il buon cuore, chi le maestranze, tutti ci mettono qualcosa. Ringraziamo il Signore, perché è stato un miracolo”, ha commentato Vallini alla presenza tra gli altri dell’amministratore delegato e direttore generale delle Ferrovie dello Stato, Renato Mazzoncini, del segretario generale della Conferenza episcopale italiana, Nunzio Galatino, del direttore della Caritas, monsignor Enrico Feroci, del prefetto di Roma, Franco Gabrielli, del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e del presidente di Bnl, Luigi Abete

L’Ostello “Don Luigi Di Liegro” ha aperto ufficialmente il 2 giugno 1987 su iniziativa dell’allora direttore della Caritas a cui ora è dedicato, in un immobile messo a disposizione dalle Ferrovie dello Stato e fin dall’inizio opera in convenzione con il Comune di Roma. Pensato come luogo accogliente e confortevole per ospitare i senza dimora per brevi periodi, approdo da cui ripartire, in esso operano professionisti, operatori sociali e volontari.

Il servizio di Diana Romersi

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.