Francia, destra e sinistra si alleano contro la Le Pen: nessuna regione al Front National

0

(MeridianaNotizie) Parigi, 14 dicembre 2015 – Al secondo turno delle elezioni regionali in Francia, il Front National, sebbene votato da più di 6 milioni di francesi e che al primo turno era avanti in ben sei regioni, è stato sconfitto dall’alleanza “repubblicana” voluta dai socialisti di Hollande per fermare il partito nazionalista “antieuropeista” capitanato da Marine Le Pen, che non è così stato in grado di vincere in nessuna regione.

Nonostante dunque l’indubbio successo elettorale, la Le Pen al ballottaggio non riesce ad ottenere neanche la presidenza della regione nella quale era candidata, ovvero il Nord Pas de Calais Picardie, conquistata dal candidato della destra conservatrice repubblicana Xavier Bertrand con il 57,70% dei voti contro il 42,30% raggiunto appunto dal partito antieuro e critico della globalizzazione.

I conservatori di Nicolas Sarkozy , seppur divisi al proprio interno, si sono rivelati vincitori in sette regioni, mentre cinque regioni sono andate ai socialisti di Hollande e la Corsica ai nazionalisti. Il suddetto candidato conservatore Xavier Bertrand ha commentato la propria vittoria nel Nord Pas de Calais Picardie, ringraziando gli elettori socialisti che, sebbene sono stati sempre i loro avversari, lo hanno votato per fermare l’ascesa della cosiddetta “ultradestra” del Front National.

Marine Le Pen ha commentato il risultato delle elezioni regionali ringraziando gli oltre sei milioni di francesi che hanno dato il voto a lei e al suo partito, ed accusando duramente i propri avversari politici: “Contro di noi intimidazioni e manipolazioni”. “Ora la divisione non è più tra destra e sinistra, ma tra globalisti e patrioti”, ha aggiunto la Le Pen.

Patrizio Marrone

Share.

Comments are closed.