Crisi Iran-Arabia Saudita, sospesi voli e relazioni diplomatiche. Mosca si offre di mediare per la pace

0

(MeridianaNotizie) Roma, 05 gennaio 2016 – In seguito alla condanna a morte dell’imam sciita Nirm al Nirm da parte delle autorità dell’Arabia Saudita che ha provocato la dura reazione iraniana con l’assalto all’ambasciata saudita a Teheran, la nuova crisi mediorientale tra la Repubblica islamica dell’Iran e il regno della famiglia Al Saud si è aggravata ulteriormente con l’espulsione dei diplomatici iraniani da parte non solo dei sauditi ma anche di altri paesi a guida sunnita.

Ieri infatti il Sudan e il Bahrein avevano messo fine ai rapporti diplomatici con l’Iran, nazione guida dei musulmani di confessione sciita nel Medioriente, ed oggi anche il ministero degli Interni del Kuwait ha deciso di richiamare il proprio ambasciatore da Teheran a causa della crisi scoppiata tra Iran e Arabia Saudita, paese di riferimento per i sunniti.

Un altro provvedimento ostile preso subito dalla monarchia saudita è stata la sospensione dei voli da e verso l’Iran annunciata dal ministro degli Esteri Adel al-Jubeir. Il ministro, intervistato da Reuters, ha aggiunto che quella di Riad è stata una reazione alle aggressioni e interferenze iraniane nel Regno stesso e in paesi vicini come Libano e Siria, dove Teheran avrebbe inviato combattenti sciiti, e ha ribadito che l’Arabia Saudita ha fatto bene a giustiziare il religioso sciita Nirm, considerato un terrorista provocatore di disordini e violenze nel paese a maggioranza sunnita (http://it.reuters.com/article/topNews/idITKBN0UI1MR20160104?pageNumber=2&virtualBrandChannel=0).

Non si è fatta attendere anche la reazione di potenze internazionali come Stati Uniti e Russia, che hanno invitato entrambi i paesi alla moderazioneal fine di evitare un’escalation. Come rivelano fonti provenienti dal ministero degli Interni russo, citate dall’agenzia di stampa Tass, la Russia considera la rottura dei canali diplomatici una via errata per risolvere la crisi e si è dichiarata pronta a invitare delegazioni saudite e iraniane a Mosca per cercare di far dialogare i due paesi islamici più importanti del Medio Oriente (http://tass.ru/politika/2570819).

Patrizio Marrone

Share.

Comments are closed.