All’asta 400 pezzi tra abbigliamento e oggetti d’arredo appartenuti a Silvana Pampanini

0

(MeridianaNotizie) Roma, 01 marzo 2016 – Dagli imponenti busti in marmo e bronzo realizzati da Assen Peikov  ai ritratti eseguiti da Paulo Ghiglia, dalle specchiere da tavolo ai lampadari in vetro di Murano; per non dimenticare degli abiti di alta moda, delle pellicce, dei suoi amatissimi cappelli, borse e guanti. Sabato 5 marzo verranno messi all’asta oltre 400 pezzi appartenuti a Silvana Pampanini.

Indiscussa ambasciatrice della moda dell’epoca fu l’espressione dell’alta classe e dello stile. Ne sono testimonianza le tante mise vintage presenti in mostra: dagli abiti da sera bordati di piume di struzzo ai cappotti in seta avorio e paillettes, dai corpetti in seta ai mantelli di ermellino imperiale. Tutti rigorosamente firmati da altrettanti protagonisti della moda: Valentino, Yves Saint Laurent, Fendi, Emilio Pucci, Gianfranco Ferrè e Laura Biagiotti.

Di pellicce ne aveva di tutti i gusti, ogni film se ne regalava una “una gioia per me stessa”. La prima, un visone color rosa antico, poi un persiano, i breitschwanz ..modelli piuttosto sportivi adatti alla giovane età. Poi visoni di tutti i generi, cincillà, leopardo, ocelot, tigre..

Non mancano i tanto amati cappelli, la maggior parte eseguiti per l’artista da Clelia Venturi, le elegantissime borse, guanti e  i preziosi foulard.

Servizio di Teresa Ciliberto

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.