Roma, confiscati beni per un valore di 5mln al “falso povero” Claudio Cannavò

0

(MeridianaNotizie) Roma, 20 aprile 2016 – Gli agenti della Guardia di Finanza di Roma e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata hanno dato esecuzione ad un decreto di Confisca nei confronti di Claudio Cannavò, arrestato il 14 febbraio 2015, e di alcuni suoi prestanome. Nel corso del procedimento è emerso come Cannavò avesse tentato di “occultare la reale titolarità delle proprie possidenze” intestandole ad un ampio entourage familiare.

Durante l’operazione confiscati 17 beni immobili a Roma e Rieti, 6 autovetture, del patrimonio aziendale e relativi beni di 2 attività commerciali, rapporti bancari/postali/assicurativi, per un valore complessivo di oltre 5 milioni di euro. Cannavò era già noto alle forze di polizia per avere iniziato a delinquere sin dall’età di 18 anni e per altri reati che vanno dalla ricettazione al riciclaggio, dal porto abusivo e detenzione di armi alla rapina, dalle lesioni personali alla tentata violenza sessuale a scopo di rapina, dall’usura aggravata all’associazione per delinquere.

Servizio di Teresa Ciliberto

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.