Bancarotta aggravata, arrestato ex sindaco di Como e patron del Lecco Calcio

0

(MeridianaNotizie) Roma, 26 maggio 2016 – Eseguite cinque ordinanze di custodia cautelare. Tutti indagati a vario titolo per i reati di bancarotta concordataria e fallimentare aggravata, abusivismo finanziario e costituzione fittizia di capitale sociale. Tra gli arrestati anche l’ex sindaco di Como Stefano Bruni, 54 anni, e il patron del Lecco Calcio, Daniele Bizzozero

La punta dell’iceberg è stata scoperta nel Marzo del 2014, quando è stato tratto in arresto, per peculato, Daniele Santucci, storico patron di AIPA società incaricata da oltre 800 Comuni sparsi in tutta Italia di riscuotere i tributi locali. Il danno causato dagli arrestati ad Aipa ammonterebbe almeno a 150 milioni di euro. Secondo le indagini Virgilio Luigi, manager “che avrebbe dovuto traghettare Aipa fuori dalla situazione in cui si trovava a causa della precedente gestione, ha invece continuato a drenare risorse pubbliche anche per mezzo di fatture pagate per consulenze di importi rilevanti“.

Con AIPA in stato di “ pre fallimento” Virgilio, senza una trattativa pubblica, conferisce i contratti di riscossione degli Enti Locali alla MAZAL – società neo costituita, il cui capitale sociale (requisito necessario per poter essere iscritti all’Albo delle società di riscossione tributi) è risultato pressoché nullo.

Ed è proprio per costituire il capitale sociale di quest’ultima società (18 milioni di dollari americani in titoli emessi dalla JP MORGAN1 , rivelatisi privi di valore alcuno così come fasulle sono risultate essere due polizze fideiussorie per 10 milioni di euro) che Virgilio si è rivolto a Bruni Stefano, noto personaggio politico del comasco, già sindaco di Como per due mandati e Bizzozzero Daniele, patron del Lecco Calcio.

Servizio di Teresa Ciliberto

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.