Poligoni di tiro irregolari nelle campagne siciliane, blitz nell’ennese

0

(MeridianaNotizie) Enna, 28 giugno 2016 – Si esercitavano in improvvisati poligoni di tiro nelle campagne e con spregiudicatezza parlavano tra di loro di armi, arrivando persino ad andare in giro per le strade del paese armati. E’ uno dei retroscena dell’operazione antimafia ‘Primavera’ eseguita dai carabinieri del Comando provinciale di Enna nel territorio del Comune di Pietraperzia. Dieci le persone finite in carcere che dovranno rispondere a vario titolo di associazione di tipo mafioso finalizzata alla commissione di estorsioni, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e munizioni.blitz-enna2

Le indagini, che si sono avvalse di intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno anche permesso di documentare, oltre alla disponibilità di armi, la continua programmazione di attività criminali (rapine, estorsioni, traffici di droga, attentati e danneggiamenti), il controllo delle ‘attività’ della criminalità comune e la disponibilità a intervenire per dirimere qualsiasi controversia tra privati cittadini utilizzando “la forza persuasiva che promana dall’appartenenza a Cosa Nostra” spiegano gli investigatori.

Cristina Pantaleoni

Share.

About Author

Comments are closed.