(MeridianaNotizie) Roma, 25 novembre 2016 – L’83,9% degli studenti che hanno partecipato al progetto ‘Sano chi sa‘ ha affermato di sentirsi in buone o eccellenti condizioni di salute. Il 62,3% di loro fa regolarmente colazione nei giorni di scuola, mentre il 20% salta quello che è il pasto principale di una corretta alimentazione. Il 40% dei ragazzi intervistati mangia frutta e verdura tutti i giorni, il 25% massimo una volta a settimana. L’80% siede a tavola tutte le sere con i genitori all’ora di cena, mentre solo per il 22,5% di loro il momento della colazione è in famiglia. È questa la fotografia scattata, sulle abitudini alimentari degli studenti del Lazio, attraverso l’indagine svolta a conclusione del progetto ‘Sano chi sa‘ promosso dalla Regione Lazio, in collaborazione con la fondazione Pfizer, nel corso dell’anno scolastico 2015-2016. sano-chi-sa2

La ricerca ha interessato anche le abitudini motorie dei giovani evidenziando che solo il 16% di loro pratica quotidianamente i 60 minuti di attività motoria raccomandata: uno studente su quattro, escluse le ore trascorse a scuola, ha dichiarato una sedentarietà superiore alle 4 ore al giorno.

Il progetto ‘Sano chi sa‘ è parte del programma di promozione della salute e del benessere nelle scuole previsto dal piano regionale di prevenzione 2014-2018 e, coinvolgendo anche tre giovani atleti laziali, ha promosso tra gli studenti corretti stili di vita grazie a “interventi di promozione della salute e sani stili di vita e iniziative di comunicazione in 23 istituti della Regione Lazio, 2 per ogni Asl” ha spiegato Vincenzo Panella, direttore regionale per la Salute e politiche sociali.

Teresa Ciliberto

Share.

About Author

Comments are closed.