Terrorismo, da indagine a Brindisi scoperta cellula a Berlino

0

(MeridianaNotizie) Brindisi, 28 aprile 2017 – E’ partita con l’arresto del 27enne congolese Lutumba Nkaga, avvenuto all’inizio di gennaio nel Cie di Brindisi, l’operazione internazionale di polizia che ha portato a scoprire l’esistenza di una cellula terroristica radicata a Berlino. Undici le persone attualmente identificate, tra le quali anche il 22enne marocchino Soufiane Amri, che a fine dicembre era stato fermato insieme al 27enne congolese ad Ancona mentre si dirigeva presumibilmente in Turchia.terrorismo-brindisi

Amri all’epoca fu espulso dal territorio italiano e torno’ in Germania, dove risiedeva. Mentre Nkaga, che pure era stato in Germania, essendo privo del permesso di soggiorno perche’ scaduto, fu trasferito nel Centro di identificazione ed espulsione alle porte di Brindisi. Li’ fu avviata l’attivita’ investigativa della Digos di Brindisi, coordinata dai sostituti procuratori della Dda di Lecce Alessio Coccioli e Guglielmo Cataldi, e li’ Nkaga fu sottoposto al fermo, poi seguito dall’ordinanza di custodia cautelare. L’accusa che gli viene contestata e’ associazione con finalita’ di terrorismo internazionale. L’uomo si trova attualmente detenuto in un carcere italiano.

La Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.