I Carabinieri recuperano 600 kili di “Oro Rosso”

0

carabinieri2dic(MeridianaNotizie) Roma, 5 maggio 2017 – I Carabinieri della Stazione San Filippo Neri hanno arrestato in flagranza di reato il 24enne MINEO Filippo con l’accusa di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Tutto inizia nella mattinata di ieri, quando il responsabile di una ditta di demolizioni arriva si è recato in caserma allo Z.E.N. 2, denunciando il furto di quintali di rame, avvenuto sicuramente durante la notte, ad opera di ignoti che si erano introdotti all’interno dell’azienda.Da lì, i militari dell’Arma sono partiti nelle ricerche, battendo a tappeto tutto lo Z.E.N., ma concentrando la loro attenzione sui soggetti maggiormente dediti alla ricettazione di materiali in rame. E proprio l’attività investigativa, grazie anche all’intuito della pattuglia dei Carabinieri, ha permesso di ritrovare il pregiato oro rosso rubato: entrando all’interno di un padiglione in cui abitano alcuni soggetti già noti per via dei loro trascorsi, si sono accorti di alcuni rumori provenire da un box abusivamente occupato: dopo avervi fatto accesso, hanno sorpreso il 24enne intento a sistemare e nascondere i 600 kili di rame sotto varie buste di plastica. Ma proprio durante il controllo, sentendosi ormai braccato, il ragazzo ha tentato la fuga, dimenandosi e spintonando i Carabinieri, che, dopo l’intervento, sono dovuti ricorrere al pronto soccorso per le cure del caso.La refurtiva è stata riconosciuta dal legittimo proprietario e il giovane ladro ha trascorso la notte ai domiciliari. Il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto i lavori socialmente utili per 30 giorni per la resistenza, mentre per la ricettazione il processo è stato rinviato a data da destinarsi.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.