Assessora Baldassarre, “Su insegnanti religione poniamo fine alle irregolarità”

0

marino scuola(MeridianaNotizie) Roma, 4 maggio 2017 – “Da quando ci siamo insediati abbiamo stabilizzato oltre 500 educatrici. Ed entro il 2018 sono previste altre 176 assunzioni. La polemica sull’abbassamento delle dotazioni organiche teoriche è puramente strumentale a fronte del fatto che attraverso la nostra operazione abbiamo contingentato il numero degli insegnanti di religione”. Così, in una nota, l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre. “L’obiettivo della delibera che istituisce il profilo professionale degli insegnanti di religione nelle scuole dell’infanzia è porre fine a una situazione di irregolarità che si trascina da anni e che ha generato numerosi contenziosi, mettiamo ordine al sistema, rispettando pienamente il quadro normativo e i vincoli di legge. Finalmente diventano chiari requisiti e responsabilità di queste figure professionali, cancellando ogni situazione di illegalità”. Inoltre sottolinea “Negli anni il ricorso alla stipula di contratti a termine, con reiterazione nei confronti degli stessi insegnanti di religione – anche oltre i 36 mesi, che costituisce il limite di durata massima consentita dalle direttive europee – ha fatto insorgere un consistente contenzioso che ha visto soccombente l’Amministrazione Capitolina. Grazie alla delibera approvata dalla Giunta, tutto ciò non si verificherà più”. “Introduciamo poi un ulteriore elemento di chiarezza. Poiché il requisito imprescindibile per l’accesso al profilo professionale di ‘Insegnante della Religione Cattolica’ è il riconoscimento, da parte della competente Autorità Ecclesiastica, dell’idoneità all’insegnamento, la delibera stabilisce che l’eventuale revoca dell’idoneità rappresenta causa di recesso dal contratto di lavoro”, aggiunge. “Questa amministrazione, al suo insediamento, ha trovato una dotazione organica di fatto pari a n. 2.224 unità che, già oggi, è stata portata a quota 2.647 unità. Sono, inoltre, già previste per il 2017 e 2018 almeno altre 176 assunzioni. Si tratta di un cambiamento senza precedenti”, conclude Baldassarre.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Share.

About Author

Comments are closed.