Bufera a Roma Tre, si dimette il rettore Panizza: “Impossibile migliorare le nostre infrastrutture”

0

(MeridianaNotizie) Roma, 7 giugno 2017 – “Cari Colleghi, Personale TAB, Studenti, dopo quattro anni di intenso lavoro, finora condiviso, partecipato e pieno di soddisfazioni, prendo atto dell’impossibilità di dare attuazione esecutiva ad alcune azioni, tra cui un possibile importante finanziamento del Ministero per il miglioramento delle nostre infrastrutture, che ritengo qualificanti per il raggiungimento degli obiettivi del Piano di programmazione triennale, già approvato all’unanimità dagli Organi collegiali. Considerando perciò impossibile procedere alla realizzazione di quanto mi ero impegnato a perseguire, intendo concludere in anticipo il mio mandato. Ho inviato pertanto, in data 30 maggio 2017, alla Ministra On. Valeria Fedeli formale lettera di dimissioni da Rettore dell’Università Roma Tre. Sono in attesa di comunicazione a riguardo.Mario Panizza”. Secondo quanto si apprende alla base dell’addio ci sarebbero state le frizioni con il Cda in merito al voto per ottenere lo stanziamento di alcuni fondi del Miur per costruire alloggi per studenti all’interno di un edificio dell’ex Mattatoio. L’Università però smentisce questa ricostruzione: “Commenti, indiscrezioni, o retroscena, come quelli pubblicati oggi nella cronaca di Roma del quotidiano “La Repubblica”, sono da intendersi come iniziative e posizioni personali dei loro autori. L’ateneo prende atto di quanto scritto dal rettore, che resta in carica fino all’eventuale decreto di accettazione delle dimissioni da parte della ministra Fedeli continuando a svolgere le sue funzioni istituzionali, garantendo in tal modo a Roma Tre il regolare svolgimento delle attività attinenti alla Didattica, alla Ricerca e all’Amministrazione”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.