Roma, Carabinieri individuano sportello bancomat manomesso e arrestano straniero mentre cerca di recuperare l’attrezzatura

0

prelievo-bancomat1(MeridianaNotizie) Roma, 2 giugno 2017 – Ieri mattina al termine di una mirata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un cittadino romeno di 33 anni, disoccupato e senza fissa dimora, con precedenti, che aveva applicato alcuni dispositivi elettronici su di uno sportello bancomat in via Vittorio Veneto, per clonare bancomat e carte di credito. Sullo sportello bancomat i militari avevano precedentemente individuato una manomissione. Lo straniero aveva infatti applicato uno skimmer, usato per catturare e archiviare i codici contenuti nella banda magnetica delle carte di pagamento e una telecamera per carpire il pin digitato sulla tastiera. I Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, ormai specializzati nel contrasto a questo tipo di reato, hanno effettuato un servizio di osservazione a distanza, durato un giorno intero, fino a quando, in mattinata lo straniero si è avvicinato con fare sospetto per ritirare le apparecchiature posizionate precedentemente. Al momento dell’intervento dei militari l’uomo ha cercato di darsi alla fuga colpendoli con calci e spintoni, ma è stato immobilizzato. Una volta ammanettato è stato accompagnato in caserma e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, mentre la sofisticata attrezzatura è stata sequestrata.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Share.

Comments are closed.