Roma, Pigneto, sequestrati mezzo kg di hashish, piante di marijuana e banconote contraffatte

0

(MeridianaNotizie) Roma, 11 giugno 2017 – E’ questo il bilancio dei controlli straordinari condotti dagli uomini del dott. Moreno Fernandez, dirigente del commissariato Porta Maggiore, nel quartiere Pigneto. A finire in manette, in tre diverse operazioni, un ragazzo italiano di 26 anni, due giovani di 29 e 22 anni, entrambi di origine tunisina, mentre una donna di 46 anni è stata indagata in stato di libertà, per detenzione e produzione di sostanza stupefacente. Un inequivocabile odore di hashish proveniente da una camera di una struttura ricettiva, mentre era in corso un controllo degli agenti del commissariato, ha fatto scattare la perquisizione. Ed è così che all’interno di alcuni borsoni ed in una cassaforte gli agenti hanno scoperto mezzo kg di hashish e 5000 euro in banconote false. S.M., ospite della struttura, è finito in manette. Ad incastrare invece due tunisini, una dose di marijuana venduta in strada ad un cliente, tra via del Pigneto e via Macerata. Bloccati immediatamente dagli agenti, che hanno assistito allo scambio, H.B. e N.M, sono stati trovati in possesso di 11 grammi di marijuana. All’interno di un vicino appartamento, poi, la Polizia di Stato ha scoperto una mini coltivazione di marijuana. A gestirla una donna di 46 anni, nei cui confronti è scattata la denuncia per detenzione e produzione di sostanza stupefacente. Tre le piante di marijuana sequestrate, alla fine dell’operazione.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.