Ariccia, perseguita la moglie e i suoi famigliari

0

(MeridianaNotizie) Roma, 25 luglio 2017 – Non è stato sufficiente essere già stato arrestato nel 2012 per atti persecutori dagli stessi agenti della Polizia di Stato del commissariato di Albano Laziale. Un 41enne di Ariccia, ha continuato a perseguitare e minacciare la sua ex compagna nonché madre dei sui figli, per convincerla a ritornare con lui. La donna impaurita dalle continue minacce e appostamenti si è rivolta ancora una volta investigatori della Squadra Anticrimine che hanno cominciato a tenere sotto controllo lo stalker. La vittima ha raccontato agli agenti di essere perseguitata dal suo ex che era sempre appostato sotto casa sua per controllarne i movimenti seguendola anche sul luogo di lavoro. Pertanto a causa delle continue minacce messe in atto dall’uomo, che negli ultimi tempi si erano estese anche i suoi più stretti famigliari, aveva dovuto cambiare le sue abitudini di vita. Dopo l’ennesimo episodio di violenza messo in atto dall’uomo nei confronti di un parente prossimo della donna i poliziotti lo hanno fermato. Infatti, aveva aggredito la sua vittima, dopo un folle inseguimento sul centralissimo corso di Albano, costringendola a fermarsi in mezzo alla strada. L’aggressore, con numerosi precedenti di polizia, è stato subito individuato dagli investigatori di Albano che stavano seguendo il caso, e nei suoi confronti è stata disposta la misura dell’allontanamento urgente dalla casa familiare.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.