Emergenza incendi: operativa task force, elaborato piano antincendio boschivo. L’impegno della Protezione Civile

0

(MeridianaNotizie) Roma, 19 luglio 2017 – Sull’emergenza incendi “il Campidoglio sta cercando di intervenire in maniera rapida e tempestiva, attivando celermente un’istruttoria finalizzata a far luce su quanto accaduto e attraverso una serie di provvedimenti preventivi e risolutori”. Così il presidente della Commissione Ambiente, Daniele Diaco. “Sia sui roghi di natura dolosa, che su quelli di origine naturale, il Servizio Giardini ha creato un’importante task force con compiti di monitoraggio e intervento sul territorio, destinando 11 uomini su Roma e 8 su Castel Fusano”. E’ stato elaborato un piano antincendio boschivo che prevede la presenza di 6 autobotti con equipaggio e addetti sul territorio romano, di cui 2 dislocate su Castel Fusano. Vari gli attori impegnati tra cui i vigili del fuoco, i carabinieri forestali e i volontari della Protezione Civile, encomiabili nel loro operato e ai quali va rivolto un elogio a parte. Nel contempo si lavora sulla prevenzione: “Numerose e quotidiane le operazioni di sfalcio dell’erba messe in campo dal Servizio Giardini e dai 50 manutentori. Vengono eliminate le sterpaglie soggette a surriscaldamento e combustione. “Il Campidoglio, conclude Diaco, staprofondendo il massimo sforzo per contenere il fenomeno e limitare al massimo i disagi per la cittadinanza”. Conferma l’assessora Pinuccia Montanari (Sostenibilità Ambientale), ricordando “il lavoro costante di pulizia e sfalcio del verde portato avanti ogni settimana, soprattutto sulle aree più a rischio e la crescita degli stanziamenti per il piano antincendio da 236mila a 267mila euro”. Montanari ricorda il piano 2017 per il periodo di massima allerta (15/6 – 30/9) e l’ordinanza firmata a maggio dalla Sindaca Raggi “per disporre il divieto nel territorio comunale di tutte le azioni che anche solo potenzialmente possono provocare incendi boschivi”. Anche l’Assessora cita le sei autobotti (specificando che le quattro in città stazionano al Pineto, alla Farnesina, al Semenzaio di San Sisto e al Centro Carni) e le “20 unità operative sul territorio, sia in orario ordinario che il sabato e nei festivi, per garantire un attento monitoraggio della situazione a fronte dei rischi dovuti a siccità e alte temperature”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.