Petrassi (Consigliere Regione Lazio): “Condivido la denuncia di Valeria Baglio: la scuola è in ginocchio”

0

 

“Condivido pienamente la denuncia lanciata dalla Presidentessa Valeria Baglio sulla gravissima situazione in cui versano le scuole, sia a Roma che nel resto della provincia. Le responsabilità sono tutte di una classe politica inadeguata, che con i suoi ritardi e le sue inadempienze sta mettendo la scuola in una situazione insostenibile”. Questo il commento del consigliere Piero Petrassi, membro della commissione cultura, diritto allo studio e istruzione della Regione Lazio, sulle dichiarazioni di Valeria Baglio, Presidente della commissione Scuola della Città Metropolitana di Roma.“Molti dei disagi – ha proseguito il consigliere – sono legati all’incapacità di spendere quanto necessario per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Non perché manchino i soldi, ma perché i ritardi nell’approvazione del bilancio da parte della Raggi hanno impedito di espletare le gare per poter avviare gli interventi. Alla fine, come sempre, sono i cittadini, e in questo caso gli studenti, a pagare le conseguenze di tanta incompetenza. L’elemento più immediato e forse ancora più grave, è legato alle difficoltà di far fronte anche ai più banali interventi di manutenzione ordinaria. Non ci sono le cattedre, le sedie, le lavagne, non si riesce a riparare una finestra e spesso i genitori sono costretti ad arrangiarsi da soli. Perché, come abbiamo letto dalle testimonianze di alcuni Presidi, i soldi dalla Città Metropolitana arrivano con il contagocce. Quando arrivano.”“Non si può andare avanti così. Senza contare che, se da una parte è vero che a Roma si concentra il maggior numero di problematiche in numeri assoluti, dall’altra bisogna considerare che è nel resto della Città Metropolitana, la ex Provincia, che certe emergenze diventano insostenibili. Pensiamo ad esempio a quelle cittadine che hanno un solo istituto: se c’è un problema lì, riguarda un’intera comunità.” Adesso – ha concluso Petrassi -, in previsione della stagione invernale, la priorità più urgente è occuparsi della situazione dei riscaldamenti. Gli impianti sono stati controllati? Sono state fatte le normali operazioni di manutenzione? Sono stati stanziati i fondi per riparare gli impianti insufficienti o non funzionanti? Queste domande avrebbero dovuto avere già delle risposte. E invece pare che sia ancora tutto in alto mare. Cosa aspetta la Raggi, che arrivi l’inverno per poi dare la colpa ai meteorologi? Da parte mia, in qualità di membro della commissione cultura, diritto allo studio e istruzione della Regione Lazio, c’è la piena disponibilità a collaborare con la Presidente Valeria Baglio nella sua azione di controllo e denuncia di questa situazione vergognosa su tutta la Città Metropolitana. La scuola è un tema delicato: chi ha responsabilità politiche deve darsi una svegliata.”

 

 

Share.

Comments are closed.