Salario, acquista una costosa bici da 7.000 euro con assegni poi rivelatisi insolvibili

0

(MeridianaNotizie) Roma, 18 settembre 2017 – Telaio in carbonio, cambio top di gamma e pedalata assistita. Non aveva badato a spese per regalarsi il meglio delle due ruote. Peccato, però, che l’intenditore ciclista aveva saldato l’acquisto di quella bicicletta, del valore di circa 7.000 euro, con assegni poi rivelatisi insolvibili. E così, a circa un mese di distanza, i Carabinieri della Stazione di Roma Salaria sono riusciti a risalire a lui e a denunciarlo a piede libero. Si tratta di un 36enne, originario di Madrid ma residente a Roma, già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi. L’accusa nei suoi confronti è di truffa aggravata. I Carabinieri hanno anche recuperato la preziosa bici, rinvenuta nell’abitazione del truffatore, in via di Settebagni. Lo scorso 7 agosto, l’uomo era entrato in un negozio specializzato nel quartiere Salario e aveva puntato dritto alla bicicletta di ultima generazione e più costosa. Nel negozio nessuno avevano dubitato né di lui, che sembrava un vero intenditore di ciclismo, né degli assegni con cui aveva pagato. Soltanto dopo, all’atto di incassare quegli assegni, la scoperta del raggiro da parte dei titolari che hanno presentato denuncia ai Carabinieri.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.