Estate Romana, A.R.E. – ARTIST IN ROME EXPERIENCE 2017: musica da ballare e musica da ascoltare, arte da guardare e arte da vivere

0

(MeridianaNotizie) Roma, 21 settembre 2017 – A.R.E. – Artist in Rome Experience si sviluppa in spazi non convenzionali, dedicandosi alla commistione fra musica, arte e cultura contemporanea, legandosi sempre alla “esperienza” come significativo momento di aggregazione tra il pubblico e gli artisti coinvolti. A.R.E. propone iniziative durante il giorno e serali in diverse location, un “festival boutique” con al centro la musica e tutto quel movimento culturale che le ruota attorno, dalle visual-art alle performance, dalle installazioni espositive ed artistiche all’intrattenimento con realtà virtuale e tecnologie innovative. L’edizione 2017 fa parte del programma della quarantesima edizione dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, e realizzata in collaborazione con SIAE. Si svolgerà per 3 giorni, da domani 22 settembre al 24 settembre in una location di prestigio e suggestiva Il Ponte della Musica. 3 giorni di eventi, 30 ore di musica, oltre 30 partner italiani ed esteri, 4 guest djs internazionali, 8 live band Indie, 10 artisti hip-hop, 4 live-set, 12 talent fra djs e live band tra Roma e Italia, 8 visual artists, le collaborazioni con LPM e Live Cinema Festival, 20 espositori indipendenti, oltre 30 artisti delle arti visive coinvolti nella manifestazione: questi alcuni dei numeri sui contenuti della prima edizione di A.R.E. – Artists in Rome Experience. “Musica da ascoltare e musica da ballare, arte da guardare e arte da vivere”; e poi grande attenzione agli artisti e ai talenti emergenti, italiani ed internazionali, e all’esclusività delle loro performance durante la manifestazione. Nel settore delle visual-art, la collaborazione per la realizzazione dei contenuti con “LCF – Live Cinema Festival 2017”, manifestazione dell’Estate Romana presso il MACRO, che si basa su un network nazionale ed internazionale di oltre 100 partner. Le performance “Audio/Video”, presentate al Guido Reni District, saranno anteprime inedite che verranno poi eseguite integralmente durante “LCF – Live Cinema Festival 2017” ed “LPM – Live Performers Meeting 2018” (Rassegna internazionale con il Patrocinio della Comunità Europea). Le crew di AVnode e FLxER accompagneranno le esibizioni musicali con visual-art tematiche e saranno protagonisti durante le serate di spettacolari proiezioni e mapping 3D presso il Ponte della Musica. Venerdì, sabato e domenica al Ponte della Musica (lato Piazza Gentile da Fabriano): dalle 15 fino a mezzanotte musica live con talenti emergenti ed alcuni ospiti internazionali nella parte serale. Sarà allestita un’area kids e piccoli spazi espositivi, ed in serata la crew di LCF “colorerà” le infrastrutture del ponte con giochi di luce e proiezioni mapping. Venerdì 22 settembre sarà dedicato ai ritmi hip-hop con le performance di Break Dance e l'”MC Freestyle Battle” prodotti da B-Students, in serata le selezioni live proposte dalla crew di Sweatdrops. Sabato 23 settembre saranno protagoniste le sonorità della musica elettronica, con i suoni Drum&Bass e Jungle proposti da “Trust in Jungle” e “R.U.M.” e lo showcase serale dell’etichetta “Festina Lente” con live-set dedicati fra cui P41, DEcomposer, Ominostanco e Odd Man Out. La domenica pomeriggio si alterneranno sul palco band emergenti di musica Indie della scena romana e nazionale, fra cui Le Sigarette, Le Larve, Il Branco e Acoustic Impact, con le esposizioni di illustratori e materiali di etichette indipendenti; la serata proseguirà con il live-set a cura di FYR. “L’iniziativa è parte integrante della programmazione dell’Estate Romana, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale, e realizzata in collaborazione con SIAE”: un riassunto dei contenuti artistici e musicali, a Roma, all’inizio della stagione; una manifestazione in grado di attirare anche il pubblico costituito da stranieri e italiani che organizzano i loro viaggi in base ai grandi eventi, ormai diffusi in tutto il mondo. Una sorta di osservatorio per scoprire ciò che emerge come segnale di innovazione, quel che non si vede ancora ma promette di diventare popolare; Amore Experience sviluppa un legame tra la città e le più interessanti produzioni artistiche innovative e contemporanee, italiane ed internazionali.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.