Monte Mario, imprenditore furbetto smascherato da Italgas per allaccio abusivo

0

(MeridianaNotizie) Roma, 17 ottobre 2017 – Aveva allacciato abusivamente alla rete di distribuzione dell’Italgas i 13 appartamenti un’intera palazzina di sua proprietà, locati a studenti universitari fuori sede. A finire in manette è stato un imprenditore romano di 45 anni, accusato di furto aggravato dai Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario intervenuti in via dell’Acquedotto Paolo su richiesta dei tecnici dell’Italgas. Tutto è nato dalla segnalazione fatta da un’inquilina del palazzo che aveva avvertito un forte odore di gas nella sua abitazione. Le rilevazioni del personale tecnico dell’azienda del gas giunto sul posto hanno effettivamente rilevato, anche all’esterno della palazzina, una pericolosa dispersione definita “all’interno del range di esplosività”. Per procedere al momentaneo distacco dell’erogazione, i tecnici hanno chiesto di visionare i contatori dello stabile, ma quando l‘imprenditore ha mostrato loro l’alloggiamento dei misuratori, chiusi con lucchetti “privati” e non dalle serrature dell’azienda erogatrice, sono stati scoperti gli allacci abusivi. A quel punto è stato richiesto l’intervento dei Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario che hanno identificato l’imprenditore e gli studenti conduttori degli appartamenti, i quali hanno spiegato che le spese per il gas erano comprese nel canone di locazione. Verificata la pericolosa situazione anomala, l’erogazione del gas è stata chiusa. I locatari hanno dovuto lasciare gli appartamenti con gravi disagi in quanto il gas alimentava anche le caldaie per l’acqua calda. I Carabinieri hanno arrestato il 45enne che si trova, ora ai domiciliari in attesa di giudizio. Una prima stima del danno causato all’azienda erogatrice del gas ammonterebbe a circa 40.000 euro per 4 anni di mancati introiti.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.