Tevere, Sindaca firma manifesto per il Contratto di Fiume

0

(MeridianaNotizie) Roma, 16 novembre 2017 – La sindaca Virginia Raggi, in qualità di sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, ha firmato in Campidoglio il “manifesto d’intenti” per il Contratto di Fiume redatto da Agenda Tevere Onlus. Uno strumento normativo fondamentale per restituire al Tevere un ruolo centrale nella vita della città. Agenda Tevere raccoglie intorno a uno scopo comune diverse associazioni: da Legambiente Lazio a Retake Roma, da Italia Nostra a Associazione italiana Architettura del Paesaggio Lazio, da Associazione Due ruote d’Italia a Cittadinanzattiva Lazio fino ad Associazione Tevereterno e al Circolo magistrati Corte dei Conti. Il “contratto” costituisce uno strumento di programmazione strategica per la riqualificazione e la valorizzazione storico-ambientale e paesaggistica del fiume nel suo tratto urbano. Con la firma del “manifesto” si è portata a compimento la prima fase di un processo ampio e partecipativo, nato dal basso e ampiamente condiviso dall’Amministrazione capitolina. “Abbiamo fortemente voluto l’istituzione di un Ufficio Speciale Tevere”, afferma la Sindaca, “con il compito di coordinare le decine di competenze che insistono sul fiume e sulle sue sponde, per facilitare tutte le azioni possibili volte a riqualificare questo importante tratto di territorio romano e contrastare in modo più efficace ogni fenomeno di degrado. Con la firma del ‘manifesto d’intenti’, sottoscritto da decine di enti e associazioni, vogliamo dare ancora più forza ed efficacia al nostro percorso per restituire ai romani decoro e vivibilità anche nelle aree fluviali”. “Il Tevere, potenziale fattore unificante della città, è stato oggetto nel tempo della cura di molte organizzazioni di cittadinanza attiva e di singoli progetti pubblici. Ma mai questo impegno”, sottolinea l’assessora Pinuccia Montanari (Sostenibilità Ambientale), “ha assunto natura sistemica e permanente, capace di intervenire in modo efficace e risolutivo sul fiume nel suo complesso. Con la firma del ‘manifesto d’intenti’ possiamo dare avvio all’iter del Contratto di Fiume, un percorso finora mai intrapreso a Roma”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.