Roma, 10 persone arrestate per droga in varie zone della Capitale

0

(MeridianaNotizie) Roma, 12 gennaio 2018 – Tre arresti, con oltre 700 grammi di hashish sequestrati, sono stati effettuati dagli agenti del commissariato San Lorenzo. I poliziotti, avuto il sentore che P.M., romano di 61 anni, sottoposto agli arresti domiciliari ed all’avviso orale del Questore, spacciasse “fumo”, hanno eseguito una perquisizione domiciliare. I sospetti si rivelati fondati: l’uomo nascondeva in casa 4 panetti di hashish, 3 integri ed uno già utilizzato per il confezionamento delle dosi. Poche ore dopo, nello stesso palazzo, notato un viavai sospetto, i poliziotti hanno visitato l’abitazione di N.C., romana di 29 anni; la ragazza aveva in casa pochi grammi di hashish, il materiale per il confezionamento delle singole dosi ed un quaderno con le ordinazioni. L’attività è stata estesa a casa e nell’attività commerciale di S.A., 33enne romano, compagno di N.C. e, complessivamente, sono stati sequestrati 2 panetti di hashish per un totale di circa 300 grammi. I due sono stati arrestati. Determinante, in entrambe le operazioni di polizia, l’apporto fornito da Alek, uno dei cani del reparto cinofili della capitale. Arresti anche al Casilino, dove 6 pusher sono finiti in manette. A Tor Bella Monaca, 2 fratelli romani, T.F. e T.R., di 39 e 48 anni, si erano divisi i compiti; uno radunava i clienti e prendeva le ordinazioni, l’altro, più defilato, andava a prendere la cocaina nascosta nella carcassa di un’auto abbandonata. Gli investigatori del commissariato di zona, dopo aver opportunamente documentato lo spaccio, hanno arrestato i 2 fratelli e recuperato 44 dosi di cocaina. E poco dopo, sempre a Tor Bella Monaca, gli agenti del commissariato Casilino, in via Giacinto Camassei, hanno individuato due pusher che, agendo in sincronia, rifornivano i tossicodipendenti della zona. Anche in questo caso, uno di loro riceveva le ordinazioni e le comunicava telefonicamente al complice, che giungeva poco dopo con lo stupefacente. Bloccati, sono stati trovati in possesso di 14 involucri termosaldati contenenti cocaina ed una considerevole somma di danaro, ritenuta provento dell’attività illecita. A.M., romeno di 26 anni e B.A., italiano, di 31 anni, sono stati arrestati per detenzione al fine di spaccio di stupefacenti. P.A., 24enne romano, è stato invece fermato per un controllo, dagli agenti del Reparto Volanti, in viale dei Romanisti; negli slip nascondeva 26 grammi di hashish ed a casa aveva un panetto da 100 grammi della stessa sostanza. Nelle stesse ore, i poliziotti del Reparto Volanti e del commissariato Casilino, dopo aver assistito ad una compravendita di droga, hanno arrestato C.G., romano di 46 anni e sequestrato circa 1600 euro, 70 grammi di hashish e 9 di cocaina. Un arresto anche nella zona di Porta Maggiore, dove O.F., nigeriano di 24 anni, non accortosi di essere pedinato dagli investigatori del commissariato di zona, ha spacciato alcune dosi di eroina, che nascondeva in bocca. Poco dopo, è stato fermato ed arrestato.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.