Roma, Sicurezza nello Sport: un defibrillatore ad una struttura sportiva per Municipio

0

(MeridianaNotizie) Roma, 22 gennaio 2018 – Sono 15, una per ogni Municipio, le strutture sportive interessate sull’intero territorio di Roma che avranno a disposizione un defibrillatore e degli operatori certificati per il percorso di formazione di pronto intervento. L’iniziativa, che ha il patrocinio di Roma Capitale, è promossa e sostenuta da Roma Cares, la Fondazione della AS Roma. Particolare attenzione sarà data alle aree disagiate e alle strutture che prevedono attività per disabili. Operatori certificati terranno una lezione di facile apprendimento ai bambini e agli istruttori, coinvolgendoli in alcune esercitazioni pratiche sulle manovre salvavita e impartendo loro le nozioni di primo soccorso. Si stima che in Italia negli ultimi 10 anni siano oltre 1.100 le persone decedute durante l’attività sportiva. In molti casi un tempestivo intervento e rianimazione significa la salvezza. “Sono molto contento di poter dare il nostro sostegno ad un progetto così importante che serve a rendere i luoghi dello sport per i nostri ragazzi più sicuri e ringrazio Roma Cares per la realizzazione e l’impegno nel portarlo avanti – ha dichiarato l’assessore allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi, Daniele Frongia – È un lavoro di squadra anche l’emergenza. I bambini e i giovani, adeguatamente formati, saranno così in condizione di poter individuare il problema e poter intervenire tempestivamente per salvare un loro compagno. Spesso la differenza è una questione di minuti. “Calcio con il cuore” è un progetto importante utile a responsabilizzare gli sportivi verso la tutela della vita e del valore dello sport e interesserà ogni Municipio della città. Ringrazio anche CONI Lazio e CIP Lazio che hanno contribuito ad individuare sul territorio le associazioni sportive interessate”. “Siamo estremamente felici di poter lanciare una nuova iniziativa di Roma Cares rivolta alla comunità di Roma e in modo specifico ai bambini e agli istruttori delle scuole calcio, con particolare riguardo alle strutture più disagiate – ha detto ill direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni -. Abbiamo da sempre inteso la nostra fondazione come uno strumento per adempiere alla responsabilità che sentiamo nei confronti della città. Investire nel campo della salute e della sicurezza è un ulteriore modo di interpretare il ruolo del club come piattaforma sociale”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.