Roma, sport: il Sei Nazioni di rugby fa tappa nella Capitale

0

(MeridianaNotizie) Roma, 29 gennaio 2018 – È stato presentato presso il salone d’onore del Coni, il torneo NatWest 6 Nazioni 2018 che inizierà il prossimo 3 febbraio a Cardiff. Domenica 4 febbraio prima gara a Roma con l’Italia di Conor O’Shea che giocherà contro l’Inghilterra, vincitrice delle ultime due edizioni. Nuovamente nella Città Eterna il 17 marzo per la quinta e ultima giornata contro la Scozia. “Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra Città un evento internazionale di tale portata. Il torneo si è consolidato nel panorama sportivo romano, è uno di quegli appuntamenti che i cittadini aspettano ogni anno. Roma raffigura sicuramente la cornice ideale per rappresentare l’intera nazione con la bellezza dello stadio Olimpico inserito nel contesto del Parco del Foro Italico. Il valore turistico per la Capitale è notevole, basti ricordare che il Sei Nazioni è l’evento sportivo con la media più alta di spettatori al mondo, costituendo una vetrina importante per le nazioni che lo ospitano. Ogni anno, in coincidenza delle gare del torneo, si registrano infatti degli aumenti significativi di prenotazioni alberghiere, con degli introiti ripartiti tra i vari servizi che vengono offerti in tutte le categorie di cui usufruisce l’intera Città. Non da meno il valore sociale del torneo: Roma è inserita come rappresentativa dell’intera nazione italiana, in una vetrina di prestigio quale è il torneo, rappresentativo di uno sport sano, competitivo, avvincente, appassionante. Lo sport è un veicolo di trasmissione di valori e cultura sociale che attraversa tutte le età, unendo più generazioni e disgregando ogni forma di confine culturale e sociale; è bellissima l’immagine di tante famiglie e dei tanti bambini che vi partecipano. Lo sport unisce cuori e menti di chi lo pratica e di chi lo osserva, esserne promotori è da sempre una priorità per Roma Capitale. Ricordiamo infine che anche quest’anno si rinnova l’iniziativa ‘Roma gioca Sostenibile’, una guida a impatto zero per raggiungere lo Stadio Olimpico attraverso l’uso del trasporto pubblico e della bicicletta”, dichiara l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi, Daniele Frongia.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.