Roma verso il PAESC. Firmati gli accordi su energia e ambiente

0

(MeridianaNotizie) Roma, 28 marzo 2018 – Sottoscritti da Roma Capitale gli accordi di collaborazione su ambiente ed energia con Ispra, Gestore Servizi Energetici (GSE), Enea e Ministero della difesa (SPE, Struttura Progetto Energia). Obiettivo: sostenere Roma nel percorso verso la messa a punto del proprio Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC), che la Capitale dovrà presentare entro novembre 2019. Il protocollo prevede collaborazioni di carattere operativo, tecnico-scientifico, volte all’analisi del potenziale delle fonti energetiche rinnovabili e dell’efficienza energetica. Il tutto punta a ridurre le emissioni di gas che alterano il clima, individuando azioni concrete da realizzare sul territorio di Roma. Gli accordi siglati rappresentano il primo passo concreto dopo l’adesione formale di Roma (deliberazione Assemblea capitolina n. 78 del 14 novembre 2017) al Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia, la principale iniziativa europea che coinvolge le città nella lotta al cambiamento climatico. “L’impegno della città di Roma, in linea con quelli assunti dall’Unione Europea, prevede la riduzione delle emissioni di gas clima-alteranti del proprio territorio di almeno il 40% entro il 2030”, spiega la sindaca Virginia Raggi. “I settori chiave sui quali puntiamo l’attenzione per abbattere le emissioni di gas serra sono la mobilità, le infrastrutture, gli edifici e gli impianti, oltre ad una nuova gestione dei rifiuti (materiali post-consumo) che prevede una continua riduzione verso l’obiettivo ‘rifiuti zero’. Durante il C40 a Città del Messico ho annunciato lo stop dei veicoli privati alimentati a diesel nel centro storico di Roma a partire dal 2024. Di fronte ai cambiamenti climatici che stanno modificando le nostre abitudini di vita, stiamo agendo velocemente, impegnandoci in prima linea, anche adottando misure forti”. “La sostituzione dei combustibili fossili con fonti di energia rinnovabile e, ancor prima, un uso razionale dell’energia che porti ad una sempre maggiore efficienza energetica, rappresentano elementi cardine del nostro PAESC”, dichiara l’assessora Pinuccia Montanari (Sostenibilità Ambientale). “A questo fine Roma Capitale sta organizzando anche una serie di incontri, con l’obiettivo di analizzare il potenziale di ogni fonte energetica rinnovabile sul territorio, così come il potenziale per l’efficienza energetica in alcuni comparti di interesse per la città. Il confronto con gli esperti, le imprese e i diversi portatori di interesse sarà di fondamentale aiuto per definire azioni fattibili da inserire, in modo partecipato, nel PAESC”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.