Campidoglio, sicurezza stradale e mobilità sostenibile, progetto per le scuole primarie

0

(MeridianaNotizie) Roma, 15 maggio 2018 – Sicurezza stradale e mobilità sostenibile, si parte dall’educazione nelle scuole. Per questo il Campidoglio ha messo a punto il progetto “De.Si.Rè” – Decoro, Sicurezza, Resilienza nella periferia romana: percorsi di formazione nella scuola primaria, con attività specifiche e occasioni di confronto con tutti i soggetti coinvolti. Il via è stato sabato 12 maggio all’Aranciera di San Sisto con #Rome4Life di primavera: un incontro con rappresentanti della Consulta Cittadina per la Sicurezza Stradale, istituzioni, Forze dell’Ordine, famiglie, alunni, cittadini e associazioni. Operatori specializzati hanno proposto per i bambini diverse attività all’aperto: educazione stradale con le Forze dell’Ordine, un circuito per apprendere l’uso corretto della bicicletta, giochi e animazioni sui temi cardine (sicurezza stradale e mobilità sostenibile), percorsi sensoriali e test sulla percezione del rischio indirizzati anche agli adulti. I temi della mobilità, sul doppio binario della sicurezza e della sostenibilità, saranno sviluppati nei percorsi formativi in calendario nelle elementari della Capitale per il prossimo anno scolastico. Intanto il Campidoglio è al lavoro per aumentare la sicurezza sui percorsi casa-scuola, in particolare per chi usa la bicicletta, con nuovi semafori e attraversamenti pedonali. Nell’anno scolastico che si avvia a conclusione i progetti didattici integrativi di Roma Capitale hanno riguardato oltre mille scuole, seimila classi e ventimila partecipanti. Sempre coinvolti anche gli adulti, per l’importanza del loro ruolo educativo e del loro esempio. Il nuovo progetto su sicurezza stradale e mobilità sostenibile parte nella prima fase in 15 scuole, dislocate in 12 Municipi. L’intento è far sì che funzionino come “anello di trasmissione”, per innescare un processo di trasferimento di conoscenze tra coetanei.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.