Regione Lazio, carceri: al via campagna di promozione salute carcerati

467

(Meridiananotizie) Roma, 29 luglio 2011, Più salute nelle carceri del Lazio. Questo l’obbiettivo della campagna promossa dalla Regione Lazio al fine promuovere visite mediche a tappeto per i detenuti e dare una risposta immadiata all’appello del Capo dello Stato.  La campagna, come ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza Giuseppe Cangemi, partirà il 2 agosto e durerà per 6 mesi, per una spesa complessiva di 130 mila euro. Il progetto è finalizzato al miglioramento dello stato di salute all’interno delle carceri, con attenzione ai detenuti e agli operatori che lavorano negli istituti, anche alla luce del fenomeno del sovraffollamento che può favorire l’insorgere di patologie e di problemi psicofisici. Il servizio di Cristina Pantaleoni

A partecipare saranno l’ospedale San Camillo-forlanini, le Asl di Roma B, E e H, l’ufficio del garante per i diritti dei detenuti della Regione Lazio e il Provveditorato agli istituti penitenziari del Lazio. Nove i progetti che saranno avviati, sei dei quali condotti dal S. Camillo:Occhi sani, Cuore libero, Detenuti dal diabete, TBC carceri (per le malattie infettive), Dermatologia in carcere, Benessere donna, Prevenzione oculistica a Velletri ma anche tutela della salute psico fisica dei minori e Promozione della salute psicologica  Rebibbia. La campagna di promozione della salute si propone di supportare gli operatori del settore nella pianificazione strategica e nella realizzazione di programmi per la prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie maggiormente diffuse, volti al superamento e al contenimento degli stati di invalidità e cronicità determinati da eventi interni o esterni alla condizione detentiva.

.

Articolo precedenteProvincia di Roma, Zingaretti: ad inizio 2012 pronto collegamento Ardeatina-Nettunense
Articolo successivoRoma, archeologia: la città restituisce i suoi tesori scoperto mosaico al colle oppio