Roma a “le voci della crisi” gli imprenditori riconsegnano le chiavi delle aziende

733

(Meridiananotizie) Roma, 21 novembre 2011 – “Se si va avanti così le aziende continueranno a chiudere e a fallire”.  Questa l’allerta lanciata stamani dagli imprenditori laziali, in occasione della manifestazione “Le voci della crisi” promossa dalla Cna di Roma e Lazio, durante la quale hanno simbolicamente riconsegnato le chiavi delle loro officine, laboratori e fabbriche. L’evento, svoltosi a piazza Farnese, è stato organizzato per invitare le istituzioni a riflettere su cosa effettivamente la crisi economica comporti sul sistema delle piccole e medie imprese. Nel corso del presidio, sul palco allestito nella piazza, a prendere la parola sono i protagonisti: gli imprenditori. Tra i presenti Lorenzo Tagliavanti, Esterino Montino, e il presidente della Provincia Nicola Zingaretti. “Spero che la politica oggi abbia ascoltato quello che hanno raccontato imprenditori, artigiani e commercianti: quello che ci serve sono azioni per stimolare la crescita” ha ammonito il direttore della Cna di Roma, Lorenzo Tagliavanti, parlando a margine della manifestazione. Gli hanno fatto eco Erino Colombi, presidente della Cna di Roma, e Danilo Martorelli, presidente della Cna del Lazio, che hanno invitato le istituzioni ad assumere misure adeguate per contenere la crisi. Il servizio di Andrea Fiorilli.

Articolo precedenteRoma, dal PD Romano siglato patto per lo sviluppo della piccola impresa del Lazio
Articolo successivoRoma, si del CDM su secondo decreto: più poteri per edilizia, commercio e trasporti