Pedonalizzazione dei Fori, dal Comitato Esquilino arriva il NO

486

GUARDA IL VIDEO

Per il Comitato verranno sperperati circa 2 milioni di euro per quella che è semplicemente una grande corsia preferenziale per bus e taxi, 5 milioni solo per la segnaletica, i semafori, i varchi della ztl

(MeridianaNotizie) Roma, 2 agosto 2013 – Residenti e commercianti dell’Esquilino sul piede di guerra contro il progetto della pedonalizzazione dei Fori. Uniti in un comitato fondato ad hoc hanno manifestato, questo pomeriggio, a Largo Leopardi. Un protesta “contro la finta pedonalizzazione dei Fori Imperiali“. Per i manifestanti il progetto non ‘convince’ e denunciano che “il Colosseo continuerà ad essere annerito dal traffico che resta consentito ai mezzi pubblici”, come ha sottolineato la portavoce Chiara Del Fiacco.esquilino-fori1

Per il Comitato verranno sperperati circa 2 milioni di euro, per quella che osano chiamare pedonalizzazione, ma in realtà è semplicemente una grande corsia preferenziale per bus e taxi, 5 milioni solo per la segnaletica, i semafori, i varchi della Ztl. I cittadini hanno espresso la propria contrarietà per una misura inutile che comporterà solo una maggiore congestione nelle zone limitrofe come Monti ed Esquilino, danni al commercio e spreco di denaro pubblico.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews di Roma Capitale

La giunta revoca la delibera sulla edificazione massiccia nell’Agro Romano, Marino: valorizzare l’esistente

Lavoratori Metro C bloccano via dei Fori Imperiali. Il Campidoglio chiede proroga al 30 settembre

Fuori Equitalia da Roma, Angelilli e il Movimento di Francoforte protestano davanti sede romana

Articolo precedenteFori pedonali si o no, i romani si dividono
Articolo successivoAccordo tra Regione Lazio e Mise per il rilancio area produttiva Anagni, stanziati 80 mln di euro