Clownterapia, il bando è pubblico: si cercano volontari per far “Sorridere in ospedale”

835

(MeridianaNotizie) «Sono molto contenta che abbiamo potuto reperire le risorse per continuare con il progetto “Sorridi in ospedale” che si propone di migliorare la qualità della vita delle bambine e dei bambini ricoverati – dichiara Alessandra Cattoi, assessora alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità – L’esperienza della clownterapia, oltre ad attenuare il trauma dell’ospedalizzazione per i piccoli pazienti, rende più agevole il compito del personale sanitario e contribuisce a sostenere le famiglie nella loro difficile opera di assistenza. Questo progetto nasce dalla convinzione che, nel percorso terapeutico delle bambine e dei bambini, è di fondamentale importanza affiancare alle migliori cure momenti dedicati allo svago e al gioco. Le strutture ospedaliere a cui è stato proposto il progetto hanno infatti accolto l’iniziativa con grande favore e disponibilità».OSPEDALE MEYER

Il progetto di clownterapia “Sorridi in ospedale” coinvolge sei nosocomi romani: Sant’Eugenio, Policlino Tor Vergata, San Camillo Forlanini, Sant’Andrea, Policlinico Gemelli, Policlinico Umberto I. Il bando di gara per l’affidamento si espleta mediante procedura ristretta accelerata. L’importo totale è di 203.580 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è il 29 luglio. Il bando è pubblicato integralmente sul sito internet di Roma Capitale, sezione Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Giovani e Pari Opportunità, www.comune.roma.it/dipscuola.

La Redazione

Altre videonews di Roma Capitale

Roma come Londra sotto l’occhio del Grande Fratello, telecamera anti-spaccio nei quartieri della movida

Battibecchi online tra Bruno Vespa e Ignazio Marino, il conduttore: “mi vergogno di vivere a Roma”

Articolo precedenteNel marsupio la telecamera, spiava cosi sotto le gonne delle donne
Articolo successivoAssalto alla gioielleria di Bulgari a via Margutta, è caccia ai rapinatori