Il prefetto Gabrielli risponde alle polemiche: “Roma ha un solo sindaco, ma posso sciogliere il Comune”

371

(MeridianaNotizie) Roma, 31 agosto 2015 – “Questa città, Roma Capitale, ha un solo sindaco che è stato eletto dal popolo, che ha ricevuto il mandato dal popolo, e tale è finché questo sindaco rimarrà in carica”. Così il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, a margine del sopralluogo nei locali del NUE 112, la nuova Centrale Unica per le Emergenze di Roma e provincia. “Non possono esistere giuridicamente diarchie o consolati – ha aggiunto – non possono esistere situazioni che, in qualche modo, depotenzino il ruolo e la funzione e, consentitemi di dire, la responsabilità che è in capo al primo cittadino”. 

Inoltre ha sottolineato di  non volere “che, come al solito, in questo Paese passasse la logica del ‘tarallucci e vino’. Come non esistono diarchie, consolati o condomini, esiste peró una forte assunzione di responsabilità, all’esito della quale il prefetto di Roma, qualora le sue indicazioni e le sue proposte rimanessero lettera morta, può ricorrere ad un articolo del Tuel (Testo Unico Enti Locali) che prescrive che vi possa essere lo scioglimento del Comune qualora vi siano gravi e reiterate violazioni di legge”.

Servizio di Teresa Ciliberto

Articolo precedenteOmicidio nel catanese, preso l’ivoriano ospite nel Cara di Mineo
Articolo successivoRoma, da novembre il 112 sarà l’unico numero per le emergenze: apre il NUE