Daesh, Gentiloni: “Fatti molti passi avanti, ma c’è il rischio che si sposti in Libia”

379

(MeridianaNotizie) Roma, 02 Febbraio 2016 – “Il consiglio presidenziale in Libia avanzerà una nuova proposta di governo d’unità nazionale, “che dovrà essere presentata al parlamento la prossima settimana”. A dirlo il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, in merito alla riunione della coalizione anti-Daesh a Roma. “Il rischio -spiega il ministro- è che Daesh moltiplichi la sua attività d’azione in Libia. Ma è confortante per l’Italia sapere che c’è convergenza tra di noi sulla necessità di puntare sul percorso negoziale che si è aperto”. E ancora: “In Iraq bisogna continuare l’impegno, da un lato, militare, per sottrarre altre città a Daesh e, dall’altro, per consolidare le zone liberate. Ci sono stati passi in avanti sul terreno. Ma non possiamo permetterci nessun trionfalismo”.

Servizio di Teresa Ciliberto

 

Articolo precedenteDal Miur un programma di sostegno per gli studenti-atleti
Articolo successivoKerry a Roma: “Contro Isis servono nuovi contributi dalla Coalizione. Italia grande alleato”