Mafia, duro colpo a clan del parco Nebrodi: 9 arresti, in manette anche il boss

0
293

Furti, atti di vandalismo, danneggiamenti, fino all’uccisione di animali, come un maiale con il cui sangue sono vergate scritte di minacce, e la promessa della morte violenta. E’ l’escalation del gruppo legato a Cosa nostra di Catania, secondo l’inchiesta della Dda della Procura etna, nell’aggressione a tre proprietari terrieri dei Nebrodi per costringerli a vendere le loro terre, 120 ettari di bosco del Parco in territorio di Cesaro’ (Messina). Minacce che hanno portato, nei giorni scorsi, all’esecuzione di fermi nei confronti di nove indagati