Termini, rapinatori scaraventano a terra un giovane e lo colpiscono violentemente

385

(MeridianaNotizie) Roma, 6 giugno 2017 – Ieri notte, due Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, liberi dal servizio, hanno bloccato due malviventi che dopo aver scaraventato a terra un 27enne, lo hanno colpito violentemente con calci per rapinarlo della catenina d’oro che aveva al collo. E’ accaduto in via Giolitti, nei pressi di un locale, a due passi dalla Stazione FS Termini. In manette un 45enne peruviano e un 29enne dell’Ecuador, senza occupazione e già noti alle forze dell’ordine. I Carabinieri, che transitavano lungo la via, liberi dal servizio, hanno notato i due malviventi giungere alle spalle della vittima, di nazionalità albanese, e dopo averla strattonata facendola cadere a terra e colpita con violenti calci, gli hanno strappato la preziosa collana in oro che portava al collo. Intervenuti prontamente, i militari hanno bloccato i due complici e prestato soccorso al 27enne che, trasportato dal 118 al pronto soccorso del Policlinico Umberto I°, è stato medicato per un trauma contusivo al fianco destro e al collo, guaribili in pochi giorni. I due arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo. Dovranno difendersi dall’accusa di rapina in concorso.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Articolo precedenteRoma, insulta sui social gli agenti di polizia per un sequestro di droga: denunciato
Articolo successivoTotò Riina e la morte dignitosa: “E’ ancora capo di Cosa nostra, deve restare al 41 bis”