Roma, appartamento in fiamme al Portuense: la polizia salva un uomo

360

(MeridianaNotizie) Roma, 22 luglio 2017 – Lo hanno trascinato fuori di casa tra le fiamme. Ormai esanime, e già ustionato in varie parti del corpo, l’uomo era in terra sul pavimento del salone. L’episodio è accaduto intorno alle 3 di questa mattina, quando, gli agenti della Polizia di Stato del reparto volanti sono intervenuti in via del Forte Portuense per una segnalazione di incendio in un appartamento al piano terra. I poliziotti, resisi immediatamente conto della gravità della situazione, e che all’interno, come riferito da altri condomini poteva esserci la persona residente, hanno deciso per l’irruzione. Entrando in giardino scavalcando la recinzione, i due agenti hanno poi divelto la grata di ferro di una finestra, riuscendo ad entrare; le fiamme ed il denso fumo con l’elevata temperatura, hanno reso l’ispezione dell’abitazione estremamente pericolosa e difficoltosa. Ma dopo pochi attimi, dietro una coltre nera nel salone, è apparsa la figura, in terra e priva di sensi, di un uomo; trasportato in braccio fuori dall’appartamento, anche con l’aiuto degli agenti del commissariato San Paolo, giunti in ausilio, è stato accompagnato immediatamente all’ospedale Sant’Eugenio, dove gli sono state riscontrate ustioni di 2° e 3° grado sul 25% del corpo. Ma non è in pericolo di vita. Anche i due agenti del reparto volanti sono stati sottoposti ad accertamenti medici: ad entrambi è stata diagnosticata un’intossicazione da fumo; dovranno stare a riposo qualche giorno.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Articolo precedenteCefalù, coltiva piante di marijuana nel giardino
Articolo successivoRoma, evaso dai domiciliari viene arrestato dallo stesso poliziotto che venti anni prima gli aveva messo le manette