Roma, nascondeva in casa cocaina, hashish, una pistola e oltre 60 mila euro in contanti

0
75

(MeridianaNotizie) Roma, 22 dicembre 2017 – Al termine di attività di indagine, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Prenestino, diretto da Antonio Soluri, hanno individuato B.L., romano di 27 anni, con vari precedenti di polizia, quale persona dedita allo spaccio di stupefacenti. E così, dopo una serie di appostamenti, hanno deciso di entrare in azione e, atteso che il giovane uscisse di casa, l’ hanno fermato a bordo della sua auto. Quando ha compreso che i poliziotti avrebbero proceduto al controllo, il ragazzo, spontaneamente ha estratto dalla tasca della giacca un pacchetto consegnandolo agli agenti. All’interno di questo, vi erano numerosi involucri termosaldati contenenti cocaina e hashish per un peso complessivo di oltre 30 grammi. Malgrado B.L. abbia cercato di fuorviare i poliziotti, fornendo un indirizzo diverso dal suo reale domicilio, gli investigatori, sono riusciti a risalire all’effettiva abitazione e lì, durante la perquisizione, sul tavolo della camera da pranzo, hanno rinvenuto uno zaino di proprietà dello stesso. All’interno di questo, è stata rinvenuta una pistola semiautomatica calibro 7.65 con due caricatori riforniti nonché altre cartucce, di cui si sta accertando la provenienza. Nell’appartamento, sono stati rinvenuti anche 42 ovuli contenenti hashish per un peso di oltre 400 grammi e una scatola con 11 involucri contenenti la stessa sostanza stupefacente, per un peso di circa 16 grammi. Sequestrati anche numerosi incarti contenenti oltre 400 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento delle dosi, un coltello, 3 bilancini di precisione, nonché 63.600 euro in contanti in banconote di vario taglio, provento dell’attività illecita. Accompagnato negli uffici di polizia, il B.L., è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti nonché per detenzione illegale di arma comune da sparo.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)