Roma, continui maltrattamenti e aggressioni nei confronti della moglie: disposto il divieto di avvicinamento

502

(MeridianaNotizie) Roma, 26 gennaio 2018 – L’indagine degli agenti della Polizia di Stato del commissariato Trastevere è iniziata quando, intervenuti presso il pronto soccorso dell’ospedale San Camillo, hanno accertato che, una donna di 30 anni era stata malmenata e ferita con arma da taglio dal marito, riportando una prognosi di 25 giorni, dopo una banale lite. Appurato che i maltrattamenti nei confronti della donna, anche se mai denunciati per paura di ritorsioni, andavano avanti da tempo, gli investigatori, dopo aver collocato la vittima e la figlia in una struttura protetta, hanno richiesto all’autorità giudiziaria un provvedimento cautelare nei confronti del marito violento. E così, ieri, gli agenti gli hanno notificato la misura cautelare del “divieto di avvicinamento” al nucleo familiare, emesso dal Tribunale, mettendo così fine ai maltrattamenti.

(a cura di Cecilia GuglielmettI)

 

Articolo precedenteRoma, “Datemi i soldi delle offerte altrimenti do fuoco alla chiesa”: panico tra i fedeli, arrestato il 38enne
Articolo successivoRoma, nel Municipio VIII nascerà un playground in Parco Falcone e Borsellino