Elezioni, Edelvais Ludovici(FI): porterò il territorio in Regione

0
66

(MeridianaNotizie), Roma 23 febbraio 2018- In lizza per un posto al Consiglio Regionale del Lazio, candidata nella lista di Forza Italia, troviamo Edelvais Ludovici. La Ludovici è consigliera comunale ad Ardea, la città in cui è nata e vive. Docente di scuola dell’infanzia, già attiva nella catechesi cattolica, è scesa in campo, a fianco del consigliere Pino Cangemi, con la voglia di proporre una nuova politica sul territorio, che promuova i rapporti tra le istutuzioni e i cittadini. Edelvais Ludovici, che sta portando avanti un’opposizione seria e responsabile al governo 5 stelle di Ardea ha le idee chiare su ciò che serve al Lazio. A partire dalla Sanità. “Zingaretti – spiega-  ha licenziato 10.000 persone per risparmiare, portando al tracollo la nostra sanità. Noi – con il Presidente Parisi- investiremo coinvolgendo i privati. Urge riorganizzare il lavoro, puntando  sulla tecnologia. In questo modo miglioreremo i servizi al cittadino. Altro punto fondamentale sul quale occorre lavorare è il settore dei trasporti e delle infrastrutture. Tra l’immobilismo di Zingaretti e l’incompetenza della Raggi, molti progetti sono rimasti incompiuti o addirittura mai avviati. Noi avvieremo quello della Roma-Ostia. Inoltre, riattiveremo le linee ferroviarie dismesse. C’è da lavorare per migliorare la mobilità. E non mi riferisco solo ad Ardea e a litorale sud di Roma. Zingaretti ha bloccato la Roma–Latina. Noi la sbloccheremo, collegandola alla Roma-Civitavecchia e alla Orte-Civitavecchia, per alleggerire il traffico sul raccordo e migliorare gli accessi alla capitale. Un altro punto sul quale punteremo è la formazione.Da insegnante ed educatrice credo che una buona formazione sia indispensabile per sostenere i nostri giovani. I  ragazzi meritevoli che vogliono una buona preparazione sono costretti ad andare a studiare all’estero. Noi invece porteremo la formazione della nostra regione a livelli di eccellenza, aprendo al mondo delle imprese e delle agenzie per il lavoro , da finanziare “a risultato”, cioè a formazione e collocazione/ricollocazione raggiunte”. Nel programma non puo’ mancare l’attenzione al sistema produttivo locale. “Per far ripartire l’economia adotteremo misure importanti ed innovative. Zingaretti ha innalzato le addizionali IRPEF e IRAP portandole ai livelli più alti d’Italia, abbassando, nello stesso tempo, la qualità dei servizi ai cittadini. Noi le ridurremo, attrarremo investimenti e imprese detassandole, miglioreremo i servizi e le infrastrutture, e agevoleremo la creazione dei distretti industriali”.