Roma, donna “vedetta e promoter” indirizza i clienti verso i pusher e avvisa dell’arrivo delle guardie

501

(MeridianaNotizie) Roma, 23 marzo 2018 – Non solo vedetta, con il compito di sorvegliare e avvisare la presenza delle “guardie”, ma anche quella di indirizzare i “clienti” verso la piazza di spaccio creata in un vicoletto di via San Benedetto del Tronto, nel quartiere San Basilio. Proprio qui i Carabinieri della Stazione Roma San Basilio hanno messo fine allo spaccio di cocaina arrestando due persone, una donna di 37anni e un 23enne, e denunciato in stato di libertà un 17enne, tutti romani e senza occupazione, già noti alle forze dell’ordine per i loro trascorsi negli ambienti della droga. All’esito di mirati servizi di osservazione, i Carabinieri hanno notato la donna nei pressi di un bar tabacchi, situato sulla strada principale che, dirigeva i “clienti assuntori” nel vicoletto dove ad attenderli c’erano i due cugini pusher. I militari, in abiti civili, sono intervenuti ed hanno sorpreso in flagranza il 23enne mentre cedeva dosi di cocaina ad un acquirente, identificato e segnalato alla Prefettura, mentre il cugino complice incassava i soldi. Successivamente, i Carabinieri sono riusciti a bloccare anche la donna che ha tentato di sfuggire all’arresto dandosi alla fuga. La perquisizione ha permesso di rinvenire più di 200 dosi di cocaina e altre decine di marijuana e hashish, nonché circa 1000 euro in contanti, provento dell’illecita attività. Per la coppia di pusher maggiorenni sono scattate la manette e accompagnati in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

 

Articolo precedenteRoma, denunciato il “Re delle vetrine”
Articolo successivoRipulito il memoriale dedicato alle vittime di via Fani. Raggi: “Le istituzioni non si piegano”