“Le luci di Algeri” al Teatro Cassia

0
78

(MeridianaNotizie) Roma, 13 giugno 2018 – Comincia con un Inshallah citato da Sting (al concerto del 2016 per l’anniversario della strage del Bataclan) Le luci di Algeri, in scena il 19 giugno al Teatro Cassia (via Santa Giovanna Elisabetta 69), libero adattamento dall’omonimo testo di Gianni Guardigli; messo in piedi da un laboratorio teatrale che porta sul palcoscenico, dopo otto mesi di lavoro sull’espressione emotiva e sull’empatia, persone che non hanno mai affrontato un pubblico. E’ la storia di una famiglia e di un intero villaggio algerino, coinvolti in una delle innumerevoli stragi perpetrate negli anni ’80 e ’90 dagli integralisti. Uno degli intenti della pièce è infatti far comprendere come spesso le prime vittime del terrorismo siano gli stessi arabi e musulmani, erroneamente in occidente accomunati tutti in un’unica percezione negativa. Si alternano nella rappresentazione, scrivono i curatori dello spettacolo, “attori a danzatori in un susseguirsi di dramma e quotidianità”, per determinare “un contatto emozionale con chi vive la tragedia” e combattere l’inevitabile freddezza della nostra reazione, indotta da una distanza che ci rende assuefatti a quegli eventi atroci che arrivano a noi come “echi lontani”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)