A Roma il 21 giugno la Festa della Musica, un’intera città che suona e canta

0
120

(MeridianaNotizie) Roma, 21 giugno 2018 – Torna la Festa della Musica, giornata in cui tutti possono suonare nelle strade, sulle piazze, nei cortili e nei giardini della città. Giovedì 21 giugno dalle 16 alle 24 amatori e professionisti, bande, gruppi, dj e cori sono stati invitati a fare musica in tutti i luoghi della città, anche in quelli più sconosciuti e inaspettati, per festeggiare cantando e suonando il solstizio d’estate. E grande è stato l’incremento delle adesioni e della partecipazione dei cittadini: moltiplicati, rispetto allo scorso anno, i concerti spontanei di artisti, studenti, gruppi musicali, cori, solisti, professionisti e soprattutto amatori. Insieme agli eventi proposti dalle istituzioni che hanno aderito – e grazie anche al contributo dei Municipi e alla forte collaborazione con il Mibact – quest’anno a Roma si realizzeranno circa 400 appuntamenti in tutta la città. La giornata può essere seguita anche su Facebook, Twitter e Instagram attraverso Cultura Roma, il nuovo account dedicato alla cultura, uno spazio unico in cui scoprire, raccontare e condividere le tante iniziative culturali nella città. Gli hashtag ufficiali: #festadellamusicaroma, #FdM2018. La Capitale mantiene e rafforza così lo spirito della prima Festa, lanciata in Francia nel 1982 dall’allora Ministro della Cultura Jack Lang: permettere alla musica di invadere le strade delle città dalla periferia al centro per dare il benvenuto alla bella stagione. Dal 1985, poi, anno europeo della musica, il 21 giugno in tutta Europa si festeggia la musica. Obiettivo della Festa, che Roma intende raccogliere e rinnovare, è quello d’essere occasione di partecipazione e collaborazione creativa per chi vive la città, ovunque si trovi. Aperti al mondo delle note anche luoghi non destinati di norma a concerti: musei, ospedali, edifici pubblici. Dalla classica al reggae, dall’elettronica al pop ogni melodia è giusta per essere suonata, ascoltata e cantata a Roma il 21 giugno. In programma anche un fitto calendario di eventi organizzati da istituzioni pubbliche e private (accademie, ambasciate, biblioteche, centri anziani, scuole, carceri, librerie, teatri, istituti di cultura, ospedali, centri sportivi e locali). In questa edizione la Festa della Musica di Roma rende omaggio a un grande artista: Edoardo Vianello. Il cantante, che spegne 80 candeline con un concerto in piazza del Campidoglio il 24 giugno alle 19 (titolo, Quattro venti), canta alla festa e invita tutti a cantare alle ore 21,21 uno dei suoi successi. Vianello si esibisce da un battello sul Tevere che all’orario stabilito si troverà all’altezza di Ponte Garibaldi. Quest’anno, poi, alcuni eventi della Festa della Musica di Roma possono venir seguiti anche da persone sorde, tramite performance con interpreti LIS (Lingua Italiana dei Segni): al giardino Aldo Tozzetti lo spettacolo musicale Ci vuole cuore per sentire, al Teatro Tor Bella Monaca il Tributo a Pino Daniele in Lingua dei Segni, e in piazza del Campidoglio il Coro delle ManiBianche che esegue brani nella LIS insieme al QuadraCoro. La Festa della Musica di Roma 2018 è promossa da Roma Capitale – Assessorato Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali con la comunicazione di Zètema Progetto Cultura. Aderisce alla Festa della Musica del MiBACT– Società Italiana degli Autori ed Editori, AIPFM Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica (coordinamento nazionale).

(a cura di Cecilia Guglielmetti)