Al Teatro India va in scena “Tiranno Edipo!” dal 27 settembre al 3 ottobre

0
349

(MeridianaNotizie) Roma, 25 settembre 2018 – Dal 27 settembre al 3 ottobre al Teatro India i giovani attori della Compagnia dell’Accademia portano in scena Tiranno Edipo!, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti. Una rilettura del classico sofocleo alla luce delle contraddizioni e dei contrasti che infiammano la nostra epoca. Da sempre impegnato nella sperimentazione delle possibilità di riscrittura dei confini fra teatro e arti della scena, Corsetti si accosta all’Edipo Re di Sofocle come a un testo vivo, attivo, denso di simboli e capace di far scaturire i complessi significati del reale. Lo spettacolo, infatti, prende avvio all’esterno del teatro, un “fuori” ambientato in un campo profughi, con la chiara volontà di lettura del presente attraverso la pièce. Gli spettatori sono invitati a seguire gli attori lungo un percorso che si struttura in due parti, quasi a simboleggiare le due città attraverso le quali dovrà muoversi Edipo. Due città: la città del mondo e la città interiore. “La città del mondo è malata, l’umanità intera è contaminata. La sterilità divora le risorse, gli uomini non hanno di che mangiare, le donne partoriscono sangue. Questo è fuori, è l’esterno, un accampamento di migranti che non hanno più un luogo dove stare – commenta Corsetti – Edipo può salvare il mondo, ma deve penetrare nella città interiore, nel cuore stesso dell’Io. Edipo deve portare a termine la sua indagine, sapere chi ha ucciso il Re. […] Edipo si riflette all’infinito, nella sua mente tante parti di lui diventano i personaggi. Tanti Edipi che si moltiplicano e devono districarsi all’interno della sua anima per arrivare al fondo dell’indagine”. Ad interpretare questa moltitudine di Edipi, alla ricerca della verità, sono i venti attori della Compagnia dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico che moltiplicano, dilaniano e riassemblano il personaggio di un Edipo alla ricerca di se stesso per approdare, forse, infine, a una riflessione sull’altro. Si rinnova così per il secondo anno consecutivo la collaborazione fra Teatro di Roma – Teatro Nazionale e Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Tiranno Edipo! si inserisce infatti all’interno di un percorso condiviso tra le due istituzioni culturali, che vede al Teatro India quattro spettacoli interpretati e diretti dalla neonata Compagnia dell’Accademia, con l’obiettivo di sostenere la creatività e il perfezionamento degli allievi neodiplomati attraverso la formazione e il confronto con maestri e registi affermati. Fanno parte di questo percorso gli spettacoli di due giovani registi, Un anno con tredici lune di Rainer Werner Fassbinder, regia di Carmelo Alù (26/28 settembre); Jacob Von Gunten di Robert Walser, regia di Fabio Condemi (30 settembre/2 ottobre); in chiusura, Studio da Le Baccanti di Emma Dante (22 dicembre/5 gennaio).

(a cura di Cecilia Guglielmetti)