Roma, terminata Campagna Antincendio Boschivo 2018: in tre mesi circa 400 interventi della Protezione Civile di Roma Capitale

0
198

(MeridianaNotizie) Roma, 8 ottobre 2018 – Disporre un’efficace attività sul territorio e sensibilizzare i cittadini all’osservanza di comportamenti corretti per evitare l’insorgere di incendi: questo è l’obiettivo con il quale lo scorso giugno la sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l’ordinanza che ha dato il via alla Campagna Anti Incendi Boschivi appena conclusa. Le attività di spegnimento hanno visto il Dipartimento Sicurezza e Protezione Civile di Roma Capitale in prima linea, con una macchina organizzativa composta complessivamente da 65 dipendenti della Protezione Civile Comunale e 2300 operatori volontari: geolocalizzati e dislocati su tutto il territorio di Roma, equipaggiati con veicoli pick-up dotati di modulo per lo spegnimento, 4 autobotti con capacità di trasporto di 4000 litri di acqua e un mezzo pesante “Unimog” dotato di un cannoncino antincendio e autobotti del servizio giardini. Durante tutta l’estate, quindi, la Sala Operativa di Porta Metronia, in costante contatto radio con le Associazioni in convenzione grazie al sistema digitale “TeTra”, ha smistato centinaia di chiamate e segnalazioni pervenute tramite il Numero Unico 112 oppure al numero verde 800-854854, coordinando i volontari durante gli interventi di avvistamento, spegnimento e bonifica in supporto ai Vigili del Fuoco e in collaborazione con la Regione Lazio, i Carabinieri Forestali, il Dipartimento Tutela Ambientale e la Polizia Locale di Roma Capitale. A questa attività hanno inoltre preso parte due unità della Protezione Civile distaccate, per tutta la Campagna Anti Incendi Boschivi, presso la Centrale Operativa dei Vigili del Fuoco di via Genova e la sala SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente) della Regione Lazio. Nel periodo che va dal 15 giugno al 30 settembre 2018, per la Campagna AIB sono stati gestiti 342 interventi di spegnimento di incendi boschivi o di interfaccia; 18 interventi di spegnimento di incendi urbani verificatisi in parchi urbani o giardini privati; 19 interventi su incendi di rifiuti, misti e di sterpaglie in aree private, con l’ausilio della Polizia Locale; 14 interventi di prevenzione incendio. La Protezione Civile Capitolina nello stesso periodo è stata impegnata anche in altri tipi di intervento a supporto della popolazione: 1 intervento di assistenza alloggiativa che ha interessato 26 persone sfollate da un condominio danneggiato da un incendio; 10 interventi di distribuzione acqua per fronteggiare le ondate di calore, su richiesta di municipi o in assistenza alle Forze dell’Ordine; 258 interventi di altro tipo (142 allagamenti, 4 ricerche di persone scomparse, 9 casi di assistenza ad animali feriti o in pericolo, 44 bonifiche di nidi di api o insetti in aree abitate, 25 interventi su alberi o rami caduti). “È un bilancio positivo”, ha affermato il Direttore della Protezione Civile di Roma Capitale Diego Porta, “con cui si dimostra una maggiore attenzione posta alle attività di prevenzione in materia di antincendio, unita a un sistema organizzativo migliorato e reso più efficiente nelle comunicazioni e nelle operazioni di intervento. Questo approccio ha decisamente contribuito alla riduzione del numero di eventi sul territorio di Roma Capitale e dei tempi di intervento, contribuendo a garantire una maggiore sicurezza dei cittadini romani”.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)