Sanità, Ospedale San Filippo Neri: Zingaretti inaugura nuovi reparti e servizi

0
452

(MeridianaNotizie) Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme al Direttore Generale della ASL Roma 1, Angelo Tanese, ha inaugurato questa mattina i nuovi reparti e servizi del San Filippo Neri, ospedale interessato dal 2014 da profondi cambiamenti strutturali. L’inaugurazione dei nuovi reparti e servizi del San Filippo Neri si colloca all’interno del più ampio processo di ristrutturazione e valorizzazione dell’Ospedale portato avanti in questi ultimi anni dalla Regione Lazio e dalla ASL. Dal 2016 sono stati già consegnati e inaugurati: Nuova Area Travaglio Parto, nuovo servizio di Anatomia Patologica, Centro Trasfusionale, Blocco Operatorio, CUP, Pronto Soccorso, Procreazione Medicalmente Assistita. A breve il nuovo reparto Psichiatrico di Diagnosi e Cura e il nuovo reparto di Riabilitazione. Inaugurati tre blocchi completamente nuovi: ORTOPEDIA – Il reparto, collocato in un’area contigua con il Pronto Soccorso e il Blocco Operatorio, dispone di camere a uno o due letti con bagno, di ambienti spaziosi e di attrezzature di nuova generazione, come barelle da TAC che non obbligano a trasbordare il paziente con frattura o sospetta frattura per eseguire esami diagnostici. Fondamentali i percorsi con il nuovo reparto sala gessi e le vicine camere operatorie. Dispone inoltre di un’area che sarà specificamente dedicata a un centro revisione protesi di alta complessità. LABORATORIO ANALISI – Punto d’eccellenza, 1.500 mq per questo HUB regionale che riunisce i laboratori di Patologia Clinica, Microbiologia e Virologia. Attivo H24, 365 giorni all’anno, è passato da 2,5 milioni di prestazioni annue del 2014 agli oltre 6 milioni attuali. Oggi il Laboratorio gestisce campioni provenienti da 60 siti differenti, alcuni dei quali fuori dal territorio della ASL, come i due Stroke di Civitavecchia e Bracciano. L’ampliamento del Laboratorio e l’attivazione del nuovo core lab è avvenuta senza mai interrompere l’attività. Attualmente si sta procedendo anche all’accreditamento ISO 15189, per rendere sempre più questa struttura un’eccellenza nazionale. SMILE HOUSE ROMA – Inaugurato il centro multispecialistico per il trattamento e la cura dei pazienti con malformazioni congenite cranio maxillo facciali (protocollo d’Intesa sottoscritto il 14 marzo 2017 tra la ASL Roma 1, la Regione Lazio e la Fondazione Operation Smile Italia Onlus). La Smile House Roma è stata realizzata grazie ad una collaborazione virtuosa tra pubblico e privato. Le attività chirurgiche sono state avviate già a partire dal 16 dicembre 2017 in modalità week end clinic, con ricovero dei pazienti il venerdì, interventi il sabato e dimissioni la domenica. Nelle otto sedute – a meno di un anno dall’inizio dell’attività chirurgica – sono stati trattati un totale di 42 pazienti con patologie congenite come labioschisi, palatoschisi e labiopalatoschisi. L’apertura di nuovi spazi dedicati consentirà di ampliare l’attività ambulatoriale e rappresentare sempre più un punto di riferimento per le famiglie. Sono già previsti i successivi interventi secondo una lista d’attesa programmata e si stima che a regime di attività verranno, dalla prima infanzia fino alla fine dello sviluppo, circa 150 casi annui.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)