Ardea, un incontrollato servizio mensa in refettori inadeguati

0
585

(MeridianaNotizie) Roma, 15 ottobre 2018 – Oggi 15 ottobre, dopo ritardi su ritardi, è iniziato il servizio mensa nelle scuole di Ardea. Ci saremmo aspettati una visita nelle scuole del sindaco e dei consiglieri di maggioranza che tanto hanno caldeggiato questo appalto in concessione ponendosi come garante e controllo del servizio. Nulla di tutto questo. Già da venerdì si sono avuti i primi sintomi di un inizio servizio agitato. I 27 dipendenti che da gara di appalto devono essere riassorbiti alle stesse condizioni contrattuali si sono visti diminuire le ore e ad oggi sostituiti con altro personale sono in attesa di chiarezza da parte dell’azienda e dei sindacati. Questa mattina l’opposizione che si è recata a salutare i bambini e nell’augurare loro buon appetito ha potuto constatare un servizio inadeguato ed all’insegna del pressappochismo. Due operatori per ogni sala adibita a mensa, con mediamente 120/140 bambini ciascuna. Sporzionamento sui tavoli con contenitore (insalatiera) di plastica con mestolo (ad occhio), altro che grammatura! Tavoli sprovvisti di bicchieri. L’acqua è stata distribuita ai bambini solo dopo aver mangiato il primo. Le operatrici hanno affermato di non poter gestire tale servizio in due persone. Ricordiamo che le nostre scuole sono sprovviste di refettori, si utilizzano spazi non adeguati ad un sevizio di sporzionamento in loco. Non vi sono lavabi, non vi sono frigoriferi, non vi sono scaldavivande. Non sono state installate le lavastoviglie previste. A detta dei bambini, ed anche nostra, il cibo risulta buono, contrariamente a tutto il resto. Ancora  questa mattina molte famiglie non sanno come iscrivere i propri figli al servizio e le modalità di pagamento. Incontrati i responsabili della ditta, hanno palesato loro stessi tutte de difficoltà nello start up del servizio dovute ad un ritardo da parte dell’amministrazione sull’espletare la gara e le procedure a seguire, sulla comunicazione dei dati, sulla incerta data di inizio. La ditta oggi ha un affido provvisorio. L’opposizione continuerà a monitorare la situazione, sia sulla gestione del servizio che sulla assunzione dipendenti, riservandosi di agire nelle sedi competenti a tutela delle famiglie e degli operatori. Così in un comunicato, i Consiglieri Comunali di opposizione di Ardea.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)