Firmato al Mise l’accordo di programma per l’area di crisi industriale complessa di Frosinone

0
428

(MeridianaNotizie) Roma, 23 ottobre 2018 – È stato firmato oggi a Roma, dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dal Ministro per lo Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, l’Accordo di Programma per la riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Industriale Complessa di Frosinone. Hanno partecipato alla firma anche rappresentanti di: Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal), Provincia di Frosinone, Comune di Colleferro (in rappresentanza dei Comuni della Città Metropolitana di Roma coinvolti) e Invitalia. L’Accordo interessa un’area di 46 Comuni (37 della Provincia di Frosinone e 9 della Città Metropolitana di Roma) che costituiscono l’Area di Crisi Industriale Complessa di Frosinone e la sua formalizzazione consente ora la pubblicazione da parte di Invitalia di un bando da 10 milioni di euro, messi a disposizione dal Mise con fondi della Legge 181/89, destinato alle imprese (società di capitali) che intendono realizzarvi investimenti da almeno un milione e mezzo di euro. Con l’approvazione definitiva del bando, poi, per quanto riguarda la Regione diventerà pienamente operativa anche per l’Area di Crisi Complessa di Frosinone – come già per quella di Rieti – la riserva obbligatoria del 20% da inserire in tutti i prossimi avvisi pubblici regionali destinati alle imprese. Questo significa che in tutti i bandi regionali un quinto delle risorse sarà riservato alle imprese che intendono investire in una delle due Aree di Crisi Industriale Complessa regionali. La Regione ha anche creato, negli Spazi Attivi di Colleferro (RM) e Ferentino (FR), due Info Point per informare le imprese sulle opportunità previste dall’attuazione di questo Accordo. Questa la lista dei comuni l’Area di Crisi Industriale Complessa di Frosinone: i 37 nel territorio della Provincia di Frosinone – Acuto, Alatri, Amaseno, Anagni, Arnara, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Ceprano, Collepardo, Falvaterra, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Frosinone, Fumone, Giuliano di Roma, Guarcino, Morolo, Paliano, Pastena, Patrica, Piglio, Pofi, Ripi, Serrone, Sgurgola, Strangolagalli, Supino, Torre Cajetani, Torrice, Trevi nel Lazio, Trivigliano, Vallecorsa, Veroli, Vico nel Lazio e Villa Santo Stefano. I 9 nel territorio della Città Metropolitana di Roma – Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni, Vallepietra e Valmontone.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)