Roma, raggiunge quota 700 il numero dei tutori volontari per minorenni stranieri non accompagnati che hanno completato la formazione

0
416

(MeridianaNotizie) Roma, 19 ottobre 2018 – Prosegue il percorso di formazione dei tutori volontari per minorenni stranieri non accompagnati. Presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio sono stati consegnati gli attestati di fine corso a oltre 150 persone alla presenza dell’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre, del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio Jacopo Marzetti e di Nicola Tasco, Commissario dell’Istituto Jemolo. Nel complesso sono oltre 1.000 le persone che, nel Lazio, hanno risposto all’avviso pubblico dello scorso 20 giugno pubblicato dal Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Sino a oggi 700 hanno completato la formazione (30 ore di corsi suddivisi in tre moduli di tipo fenomenologico, giuridico e psico-sociosanitario) e un’ampia maggioranza proviene dal territorio di Roma Capitale. Sono 280 coloro che risultano iscritti nell’elenco e 117 i nominati. Le principali funzioni della figura del tutore volontario, introdotte dalla Legge 47 del 2017, sono: svolgere il compito di rappresentanza legale assegnato agli esercenti la responsabilità genitoriale; perseguire il riconoscimento dei diritti della persona minore di età senza alcuna discriminazione; promuovere il benessere psico-fisico della persona di minore età; vigilare sui percorsi di educazione ed integrazione tenendo conto delle sue capacità, inclinazioni naturali ed aspirazioni; vigilare sulle sue condizioni di accoglienza, sicurezza e protezione; amministrare l’eventuale patrimonio della persona di minore età. “Proseguiamo con determinazione il lavoro per garantire i diritti a bambini e adolescenti. La nostra intenzione è estendere la figura dei tutori volontari anche ai minorenni italiani. Occorre intervenire con attenzione sul tema cruciale della scomparsa, affinché venga colto realmente che l’accoglienza è un’opportunità in grado aumentare la libertà di scelta”, spiega l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre. “La partecipazione a questa iniziativa è sempre più elevata: significa che sta passando con efficacia il nostro messaggio relativo all’importanza enorme dei tutori volontari. Il protocollo firmato con Roma Capitale ci sta consentendo di rafforzare ai massimi termini la rete di tutela e sostegno per i minori stranieri non accompagnati”, commenta il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio Jacopo Marzetti.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)