Ambiente, la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti e gestione rifiuti pericolosi

0
137

(MeridianaNotizie) Roma, 13 novembre 2018 – Dal 17 al 25 novembre Ama partecipa alla decima edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (SERR), nell’ambito del Programma LIFE+ della Commissione Europea. Il tema portante proposto quest’anno riguarda la prevenzione e la gestione dei rifiuti pericolosi. L’azienda offre il suo contributo all’iniziativa con la campagna ambientale C’era una volta la pila, per sensibilizzare i cittadini al corretto conferimento delle pile scariche e incentivando anche all’utilizzo di batterie ricaricabili. Tutti i romani che, tra sabato 17 e domenica 25 novembre, consegnano pile e batterie esauste o altri rifiuti pericolosi come lampadine, neon, rifiuti di apparecchiature elettriche ed eletroniche (RAEE), contenitori vuoti di vernici e solventi, presso gli undici Centri di raccolta Ama attualmente aperti, ricevono in omaggio uno speciale raccoglitore in cartone riciclato per le pile scariche. Ma ecco alcuni dati: nel corso del solo 2017 in città Ama ha raccolto oltre 88 tonnellate di pile scariche (di peso mediamente variabile tra i 15 e i 20 grammi), per lo più di tipo stilo, per un quantitativo stimato di circa sei milioni di unità. Nella Capitale ci sono circa novecento contenitori per la raccolta differenziata delle pile esauste presso le sedi dei Municipi, le 58 sedi di zona Ama e presso scuole, uffici e attività commerciali che ne abbiano fatto esplicita richiesta. L’elenco dei contenitori è consultabile sul sito di Ama. Inoltre, il conferimento delle pile scariche e degli accumulatori esausti può avvenire anche presso i Centri di raccolta aziendali, strutture a disposizione dei privati cittadini per disfarsi agevolmente e gratuitamente di quei materiali che, per dimensione e/o tipologia, non devono essere gettati nei cassonetti stradali, come previsto dal Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani. Si tratta di aree fisse attrezzate, allestite per la raccolta differenziata dei materiali ingombranti, come per esempio scaffalature e materassi), rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche (computer, televisori, frigoriferi, lavatrici), rifiuti speciali e “particolari” come batterie auto, pile scariche, oli vegetali, contenitori con residui di vernici, calcinacci, ferro, legno e metalli. Per informazioni su orari, tipologia di materiali accettati e modalità di conferimento nei Centri di Raccolta, si può consultare il sito aziendale, o contattare il Numero Verde 800867035.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)